Pesaro, dintorni da visitare

Non solo Pesaro, ma ogni paese della provincia di Pesaro e Urbino offre in ogni momento dell’anno un motivo speciale per essere visitato.

Acqualagna

Partiamo da Acqualagna, capitale del Tartufo dove in qualsiasi stagione dell’anno è possibile gustare ed acquistare il tartufo: dal pregiato bianco di Acqualagna al Nero di Norcia, al Bianchetto e allo Scorzone. A soli 3 km da Acqualagna per gli amanti della natura si trova l’incantevole Gola del Furlo, ricca di sentieri immersi nel verde, che conducono alle Gallerie costruite dai Romani. Intorno al Furlo, i monti Catria e Nerone vantano una importante rete sentieristica dove poter ammirare numerose specie floristiche protette.

Apecchio

Continuiamo il nostro cammino alla scoperta della provincia di Pesaro spostandoci ad Apecchio, alle pendici del Monte Nerone, un borgo ricco di palazzi rinascimentali famoso in tutto il mondo per la mostra mercato del Tartufo che si svolge la prima domenica di Ottobre.

Carpegna

Il paese di Carpegna sorge ai piedi del monte omonimo e si inserisce in un paesaggio caratterizzato dal Monte Carpegna con la sua pineta e dalla sottostante cerreta estesa per circa 800 ettari impermeata da una fitta rete di sentieri che permette di fare delle piacevoli escursioni.

Cartoceto

Cartoceto sorge su un colle immerso da uliveti, nel periodo della raccolta e spremitura delle olive, la piazza Garibaldi si trasforma in un grande mercato in cui gli olivicoltori e i frantoi della zona presentano i loro prodotti.

Fano

Passiamo a Fano, originaria dell’età romana, dall’antica Fanum Fortunae, abbracciata da antiche mura romane, all’interno delle quali si svolgono importanti eventi durante tutto l’anno: il Carnevale di Fano in primis, il più antico di’Italia, seguito da InCanto, Le voci della lirica, il Fano Film Festival, il Fano Teatro, il Violino e la Selce, l’Incontro Internazionale Polifonico, la Fiera dell’Antiquariato e il Fano Jazz.

Gradara

A pochi chilometri da Pesaro, al confine con la Romagna, sorge l’incantevole Gradara, uno dei borghi medioevali meglio conservati in Italia, dove sorge il Castello in cui si consumò l’amore tragico tra Paolo e Francesca descritti da Dante Alighieri.

Urbania

Urbania, situata a pochi passi da Urbino, conserva ricche testimonianze del periodo rinascimentale, è nota anche per la Festa della Befana, di cui ne è la capitale.

Urbino

Urbino, patrimonio mondiale dell’Unesco, è la più importante rappresentazione italiana dell’arte rinascimentale. Il palazzo ducale è sede della Galleria nazionale delle Marche, ed è caratteristico per i torricini che ne delimitano la parte posteriore. Durante l’anno si svolgono ad Urbino eventi degni di nota quali la Festa del Duca, il Festival di Musica Antica e Urvinum.

Altri dintorni di Pesaro

Altre piccole realtà ricche di storia e cultura sono Barchi, un delizioso borgo famosissimo per la produzione di Terrecotte; l’antica Fossombrone (Forum Sempronii) situata nella media valle del Metauro e vissuta da Federico di Montefeltro come residenza di campagna; Fratte Rosa un borgo tranquillo che continua la più celebre e tradizionale lavorazione di terrecotte di un nero luminescente, uniche nel loro genere per colori e forme; Montemaggiore al Metauro, un paese conosciuto per la pregiata produzione vinicola del Bianchello del Metauro e per quella dei formaggi Valmetauro.

Pagina consigliata: